Disposizioni inerenti l’eventuale somministrazione di farmaci in ambito scolastico - a. s. 2019/20

Procedure finalizzate all’assistenza di studenti che necessitano di somministrazione di farmaci in orario scolastico, al fine di tutelarne il diritto allo studio, la salute ed il benessere all’interno della struttura scolastica. Scarica Allegati

 

PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI

- Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Ministro della salute, 25/11/2005: “Linee guida per la somministrazione dei farmaci in orario scolastico.”

- Deliberazione Giunta Regione Toscana 25 maggio 2015, n. 653 “Approvazione schemi di accordo di collaborazione: Accordo di collaborazione per la somministrazione dei farmaci a scuola”

 

QUANDO SOMMINISTRARE I FARMACI A SCUOLA

La somministrazione di farmaci deve avvenire solamente sulla base delle autorizzazioni specifiche rilasciate dal competente servizio dell’AUSL e non deve richiedere il possesso di cognizioni specialistiche di tipo sanitario, né l’esercizio di discrezionalità tecnica.

La richiesta deve essere formalmente presentata al Dirigente Scolastico dai genitori, o dallo studente se

maggiorenne, assieme alla certificazione rilasciata dai medici della Pediatria di Comunità dell'AUSL.

 

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Modulo di Certificazione, rilasciato dai medici della Pediatria di Comunità dell'AUSL (Allegato 1);

Modulo di Richiesta, utilizzato dai genitori (Allegato 2), rilasciato dal medico curante in base ai seguenti criteri,

- somministrazione indispensabile in orario scolastico;

- non discrezionalità da parte di chi somministra il farmaco, né in relazione all'individuazione degli eventi in

cui occorre somministrare il farmaco, né in relazione ai tempi, alla posologia e alle modalità di

somministrazione e di conservazione del farmaco;

- fattibilità della somministrazione da parte di personale non sanitario;

 

ACQUISIZIONE E CONSERVAZIONE DEI FARMACI 

La famiglia, o lo studente se maggiorenne, consegnerà al Dirigente Scolastico i farmaci prescritti in confezione integra, in corso di validità, da conservare a scuola per tutta la durata del trattamento avendo cura di

sostituire/rifornire il farmaco al bisogno.

 

ORGANIZZAZIONE DELL’ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE 

Il Dirigente Scolastico, acquisiti il Modulo di Richiesta e il Modulo di Certificazione:

- comunica al Consiglio di classe e al personale ATA il piano di intervento personalizzato (PIP),

- concorda con la Pediatria di Comunità dell'AUSL eventuali necessità formative da attivare per il personale

addetto alla somministrazione del farmaco;

- dispone affinché sia data esecuzione a quanto indicato nel modulo di certificazione;

- valuta la possibilità di stipulare accordi e convenzioni con altri soggetti istituzionali del territorio qualora le

modalità di somministrazione non possano essere espletate dal personale scolastico;

- dà la relativa comunicazione ai genitori e al Sindaco del Comune di residenza dell’alunno nel caso in cui anche tale soluzione non sia attuabile.

 

SOMMINISTRAZIONE DURANTE LE ATTIVITÀ DIDATTICHE ESTERNE ALL’EDIFICIO SCOLASTICO

Durante le attività didattiche che si svolgono al di fuori dell’edificio scolastico (uscite didattiche, attività sportive, etc..) la somministrazione dovrà essere ugualmente possibile.

In caso contrario lo studente non potrà partecipare a tali attività se non accompagnato da un familiare (o persona con delega scritta) che assicuri la somministrazione del farmaco.

Il consiglio di classe che approva l’attività esterna deve indicare il nominativo della persona addetta alla

somministrazione dei farmaci, oltre a quello degli accompagnatori.

 

AUTO-SOMMINISTRAZIONE DEL FARMACO DA PARTE DEGLI STUDENTI 

Può essere consentita l’auto-somministrazione dei farmaci autorizzati dall'AUSL quando ciò è previsto dalla stessa e da parte di studenti che siano autonomi: tale competenza dovrà essere riportata nel certificato per la somministrazione di farmaci in orario scolastico (Allegati 1 e 2).

Anche in caso di auto-somministrazione del farmaco sarà comunque prevista la presenza di un adulto adeguatamente formato, sia per garantire la registrazione dell’avvenuta somministrazione sia per intervenire in caso di eventuali situazioni di urgenza-emergenza.

 

GESTIONE DELL’EMERGENZA

I farmaci “salvavita” rientrano nella tipologia più generale dei farmaci per la cui somministrazione a scuola è necessaria la certificazione dell’AUSL.

Nei casi in cui si configuri una situazione di emergenza e/o urgenza il personale somministratore, e comunque il personale scolastico presente, attiverà una Chiamata di Soccorso al 118.

 

INDICE ALLEGATI

Allegato 1 modulistica medico certif e p terapeutico decreto n-14574 del 30-12-2016 

Allegato 2 modulistica famiglia richiesta alla scuola decreto n-14574 del 30-12-2016

Allegato 3 verbale consegna farmaco decreto n-14574 del 30-12-2016 

Allegato 4 pip -decreto n-14574 del 30-12-2016

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.